Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

AVVISO BONUS ALIMENTARE.
Al fine di evitare l'ingorgo amministrativo delle istanze relative ai "Buoni Alimentari" deliberato dalla Giunta Municipale con proprio atto n.38 del 31 marzo scorso si chiarisce quanto segue:
L'art. 4 Ordinanza Protezione civile n. 658 del 29.03.2020 prevede una misura "extra ordinem" straordinaria e urgente destinata al sostegno dei "nuclei familiari più esposti agli effetti economici, derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus COVID-19".
In tale ottica l'Amministrazione ha inteso ed intende agevolare i cittadini Polizzani individuando come beneficiari dei c.d. Buoni Alimentari le famiglie, quantunque monocomponenti. E' di tutta evidenza, quindi, che al di la' del sottoscrittore dell'istanza, le condizioni reddituali posti come elementi per valutare le priorità di intervento e, quindi, l'erogazione dei "Buoni" devono essere intesi come posseduti da ciascun componente e NON solo dal presentatore dell'istanza.
Si specifica che DOVRANNO ESSERE INDICATI ANCHE EVENTUALI REDDITI DI LAVORO O PENSIONE/SOVVENZIONI/SUSSIDI/REDDITO DI CITTADINANZA e quant'altro DI TUTTI I COMPONENTI IL NUCLEO FAMILIARE.

IL SINDACO
(Autorità Sanitaria Locale)
AI SENSI DELL’ORDINANZA N. 27 del 03/04/2020, OGGETTO: MISURE URGENTI PER
EVITARE LA DIFFUSIONE DEL COVID-19 (Coronavirus)


SI DA AVVISO CHE
SI È PRESO ATTO DEL D.P.C.M. 1 APRILE 2020 E, PERTANTO, L’EFFICACIA DELLE
DISPOSIZIONI INDICATE CON LA PROPRIA ORDINANZA N. 23 DEL 24/03/2020 ANCORA
EFFICACI ALLA DATA DEL 3 APRILE 2020, SONO PROROGATE FINO AL GIORNO 13 APRILE
2020, SALVO NUOVE DISPOSIZIONI SOVRA COMUNALI.
SALVO CHE IL FATTO COSTITUISCA PIÙ GRAVE REATO, IL MANCATO RISPETTO DEGLI
OBBLIGHI DI CUI AL PRESENTE PROVVEDIMENTO È PUNITO AI SENSI DELLE NORME IN
VIGORE, OLTRE CHE AI SENSI DELL’ART. 650 DEL CODICE PENALE.
Polizzi Generosa, 03 aprile 2020

 

Il Sindaco
F.to Giuseppe Lo Verde

IL SINDACO
(Autorità Sanitaria Locale)
AI SENSI DELL’ORDINANZA N. 26 DEL 03/04/2020, MISURE URGENTI PER EVITARE LA
DIFFUSIONE DEL COVID-19 (CORONAVIRUS), E CONSIDERATO CHE L’EVOLVERSI DELLA
SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA, IL CARATTERE PARTICOLARMENTE DIFFUSIVO DELLA
PANDEMIA E L’INCREMENTO DEI CASI SUL TERRITORIO NAZIONALE E REGIONALE
NONCHÉ SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA E IN ALCUNI COMUNI LIMITROFI,
HANNO OBBLIGATO L’ADOZIONE, A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA, DI MISURE
STRAORDINARIE ATTE ANCHE A PREVENIRE POTENZIALI SITUAZIONI DI CONTAGIO;
SI DA AVVISO CHE


CON DECORRENZA IMMEDIATA, È SOSPESA LA VENDITA E LA CONSEGNA DI PANE E
PRODOTTI DI PANIFICAZIONE DA ATTIVITÀ DI FILIERA PRODUTTIVA DI
PANIFICAZIONE PROVENIENTI DA ALTRI COMUNI, SIA NEGLI ESERCIZI COMMERCIALI
DI QUESTO COMUNE, SIA A DOMICILIO.
LE DISPOSIZIONI DELLA PRESENTE ORDINANZA PRODUCONO EFFETTO
IMMEDIATO E SONO EFFICACI SINO A NOVE DISPOSIZIONI, SALVO NUOVE
INDICAZIONI SOVRACOMUNALI.
Polizzi Generosa, 03 aprile 2020


Il Sindaco
F.to Giuseppe Lo Verde

Gentilissimi,
desideriamo informarvi sul fatto che alla luce della crescente emergenza di sanità pubblica conseguente alla diffusione dell’epidemia del COVID-19, il Ministero dell’Economia e Finanze ha predisposto e pubblicato il modulo per la richiesta di sospensione dei mutui di che trattasi che, in allegato si invia, in modo che possiate darne ampia diffusione.
Cordiali Saluti

AVVISO PUBBLICO
Si porta a conoscenza dei cittadini che il modello istanza Buono Spesa Alimentare (ordinanza di protezione civile n. 658/2020 — emergenza COVID — 19), può essere ritirato anche presso l'Ufficio della Protezione Civile sito in Piazza Umberto I (Locali Ufficio Turistico)
L'ufficio è aperto da lunedì a venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 18:00.

L'ordinanza contingibile e urgente di cui in oggetto dispone, all'art. 1, che i soggetti rientrati in Sicilia a far data dal 14 marzo che abbiano denunciato la propria presenza nell'Isola debbano isolarsi volontariamente presso il domicilio e, al termine dei quattordici giorni completi, essere sottoposti al tampone rinofaringeo.
Per dare esecuzione alla detta misura, che coinvolge migliaia di cittadini e che è un unicum tra le Regioni italiane, evidenziandosi tra le più effettive misure di contenimento del contagio, trattandosi di soggetti che nel corso di un periodo di quattordici giorni non hanno evidenziato alcuna sintomatologia tipica della infezione da Covid-19, si potranno adottare le seguenti modalità organizzative:
1) I soggetti interessati sono ripartiti nell'elenco suddiviso per distretto sanitario di residenza (o domicilio) e vengono trasmessi alle rispettive Asp di appartenenza;
2) Le modalità di prelievo del tampone sono affidate alla convenzione che si allega, al fine di non gravare di ulteriori appesantimenti organizzativi la normale attività dei Dipartimenti di Prevenzione;
3) Ciascuna Azienda curerà la consegna del numero necessario di tamponi al personale incaricato del loro prelievo (e, ove sussistano difficoltà nel loro reperimento per il ritardo con cui l'Unità di Crisi ha provveduto a rifornire la Protezione Civile Regionale, provvederà a comunicare il fabbisogno allo scrivente, al fine di individuare le maggiori scorte presenti nelle province viciniori), individuando altresì i luoghi di raccolta dei soggetti interessati per ciascun distretto;
4) Le Asp daranno comunicazione dei luoghi nei quali i soggetti, debitamente informati, potranno presentarsi con la propria vettura, curando che non vi sia alcun altro soggetto presente a bordo e senza scendere dalla stessa, affinchè il personale incaricato (secondo il modello già adottato in altre Regioni e in talune province dell'Isola) possa procedere al prelievo del materiale organico necessario al campione;
5) Laddove non fosse possibile per i soggetti interessati lasciare il proprio domicilio per ragioni di obiettiva necessità, ai sensi della convenzione allegata si procederà al prelievo domiciliare del tampone;
6) Della presenza del team presso ciascun distretto sanitario, sarà data comunicazione ai sindaci del territorio, al fine di poter eventualmente accogliere per la prova del tampone coloro che avessero denunciato la loro presenza nell'Isola alla sola amministrazione comunale;
7) I campioni raccolti verranno inviati territorialmente, di regola, ai laboratori qui di seguito indicati:
Agrigento: IZS
Palermo: Ismett; Buccheri La Ferla
Trapani: Ospedale di Marsala
Caltanissetta: Ospedale Sant'Elia
Enna: Ospedale di Piazza Armerina
Ragusa: Ospedale di Ragusa
Siracusa: LC Medilab (Avola)
Catania: Laboratori Riuniti, Analab, Centro diagnostico lonia.
Messina: Policlinico di Messina (o in convenzioni uno dei laboratori privati sopra riportati).
Si segnala che laddove dovessero aumentare nel numero i laboratori richiedenti tra quelli che hanno partecipato all'avviso pubblico, gli stessi saranno inseriti nella programmazione in vece di quelli pubblici, che saranno destinati principalmente alla gestione dei casi sospetti.
8)1 soggetti interessati dall'esame riceveranno i risultati degli stessi nelle 48h successive.
La procedura sopra evidenziata appare idonea a garantire il contenimento e la più ampia azione preventiva. Tuttavia la stessa potrà essere ulteriormente rivalutata alla luce della sua materiale esecuzione. In ultimo si evidenzia che, avendo l'ordinanza del Presidente della Regione posto la data del 14 di
marzo come quella di arrivo in Sicilia ai fini della presente misura, il quattordicesimo giorno successivo è il 28 marzo e, pertanto, le procedure dovranno prudenzialmente essere avviate domenica 29 marzo 2020. Responsabile della convenzione allegata è il dr. Nicola Le Mura (per Seus s.c.p.a.) e le attività di coordinamento sono poste in capo al responsabile della struttura sanitaria dell'Ufficio del Soggetto Attuatore della Ordinanza di Protezione Civile, dr. Antonio Candela.
I Dipartimenti assessoriali cureranno l'esecuzione della presente circolare, ciascuno secondo le proprie competenze. Le Direzioni strategiche aziendali sono onerate della comunicazione ai soggetti mediante pubblicazione dell'avviso sul proprio sito aziendale e della comunicazione ai soggetti interessati per il tramite dei propri Dipartimenti di prevenzione.


Il Dirigente Generale D.P.S.

In allegato: 

  • DPCM 1 aprile 2020
  • Ordinanza Presidente Regione Siciliana
  • Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo

Ai sensi degli art. 36 del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, mi pregio invitare la S.V. a partecipare alla seduta ordinaria del Consiglio Comunale, che avrà luogo il giorno 9 aprile 2020 alle ore 16:00. La seduta, così come comunicato con precedente nota prot. 3472 del 27 marzo 2020, si svolgerà in videoconferenza ai sensi dell'art. 73, comma 1 del D.L. n. 18 del 17 marzo 2020.
La mancanza del numero legale comporta la sospensione di un’ora della seduta in corso. Qualora alla ripresa dei lavori dovesse venire meno il numero legale, la seduta sarà rinviata alla stessa ora del giorno successivo e senza ulteriore avviso di convocazione.
Sarà trattato il seguente ordine del giorno:
1. Comunicazioni del Presidente del Consiglio Comunale;
2. Nomina scrutatori;
3. Lettura ed approvazione dei verbali adottati nella seduta del 29 novembre 2019, dal n. 59 al n. 67;
4. Nomina Revisore Legale dei Conti Triennio 2020/2022.


Il Presidente del Consiglio Comunale F.to Gandolfo

AVVISO
BUONO SPESA ALIMENTARE
ORDINANZA PROTEZIONE CIVILE n.658/2020
Tutti i soggetti residenti nel Comune di Polizzi Generosa che si trovano a dover fronteggiare un momentaneo stato di disagio a causa dell’emergenza COVID-19 e che non dispongono di risorse finanziarie adeguate, possono presentare istanza al Comune per l’attribuzione di Buoni Spesa Alimentari da spendere presso gli esercizi commerciali convenzionati operanti a Polizzi Generosa che hanno manifestato
interesse il cui elenco verrà aggiornato e pubblicato sul sito internet del Comune. 
I soggetti interessati possono reperire il modulo per la presentazione dell’istanza scaricandolo dal sito web del Comune o presso l’Ufficio Servizi Sociali. I moduli verranno anche distribuiti presso i commercianti convenzionati.
L’attribuzione dei Buoni Spesa Alimentari avverrà previa valutazione dell’Ufficio Servizi Sociali in base alle dichiarazioni rese nel modello di domanda dando priorità a coloro che non ricevono altro beneficio/sussidio Il buono spesa è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nella misura di € 100,00/mese per ogni componente fino a un massimo di €500,00/mese; in presenza di componenti disabili, il buono, solo per questi componenti, viene raddoppiato e tale maggiorazione non incide sul predetto limite massimo. Nel
computo dei componenti la famiglia possono essere considerati eventuali familiari ultra settantacinquenni temporaneamente domiciliati presso lo stesso nucleo.

N.B.: per qualsiasi chiarimento, informazione, aiuto alla compilazione o anche per il ritiro presso il proprio domicilio dell’istanza in busta chiusa, si prega rivolgersi all’Ufficio dei Servizi Sociali al n. 0921.551621.
Ove possibile, il modello debitamente compilato, può essere trasmesso via mail al seguente
indirizzo: protocollo@comune.polizzi.pa.it ovvero via pec: comune.polizzi@pec.comune.polizzi.pa.it

La domanda può anche essere ricopiata in carta libera riportando le dichiarazioni di cui al modello.


Polizzi Generosa 31 marzo 2020
IL SINDACO
Geom. Giuseppe LO VERDE

AVVISO
SULLA PRODUZIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI
DURANTE L’EMERGENZA DA COVID-19
A seguito dell’emanazione dell’Ordinanza del Presidente della Regione n. 1/Rif del 27
marzo 2020, avente ad oggetto “Ricorso temporaneo ad una speciale forma di gestione
dei rifiuti urbani a seguito dell’emergenza epidemiologica da virus Covid-19”, si
pubblica il seguente Avviso contenente i comportamenti che la popolazione è tenuta
ad osservare, durante tutto il periodo emergenziale, nel processo di formazione e
raccolta dei rifiuti:
1) Abitazioni dove soggiornano SOGGETTI IN QUARANTENA
OBBLIGATORIA o SOGGETTI IN QUARANTENA FIDUCIARIA CON
SORVEGLIANZA ATTIVA:
-i rifiuti prodotti non devono essere più differenziati;
-utilizzo di due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore
utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale;
-tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) vanno gettati nello
stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata;
-anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guantie i teli monouso vanno gettati
nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata;
-indossando guanti monouso, chiudere bene i sacchetti, senza schiacciarli o comprimerli,
utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo;
-una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per
la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro
l’altro);
-evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di
rifiuti.
2) Abitazioni in cui soggiornano SOGGETTI NON RIENTRANTI NELLE
CATEGORIE DI CUI AL SUPERIORE PUNTO 1):
-obbligo di effettuare la raccolta differenziata secondo le modalità ordinarie;
-soltanto fazzoletti, rotoli di carta, mascherine e guanti devono essere gettati nel
contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata;
-per i rifiuti indifferenziati devono essere utilizzati due o tre sacchetti resistenti (uno
dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata;
-indossando guanti monouso, chiudere bene i sacchetti, senza schiacciarli o comprimerli,
utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo.
Polizzi Generosa, il 31.03.2020