Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

IL SINDACO


(Quale autorità comunale di Protezione Civile ai sensi dell'art. 15 della Legge 24/02192n.225)


CONSIDERATO


Che il territorio comunale, durante la stagione estiva, a causa delle elevate temperature climatiche, è fortemente esposto al rischio di innesco e propagazione di incendi che possono svilupparsi nelle aree incolte o abbandonate, infestate da sterpi ed arbusti, con suscettività ad estendersi in attigue aree boscate, cespugliate o arborate, od anche su terreni normalmente coltivati, nonché in eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all'interno o in prossimità delle predette aree;
Che la verificazione di incendi, oltre a causare danni alle cose e all'ambiente, rappresenta un pregiudizio per la salute e l'incolumità pubblica e privata;
RITEN UTO
Che in vista dell'approssimarsi di tale stagione, è necessario predispone per tempo misure atte a prevenire l'insorgere e il diffondersi di incendi e ad evitare o, comunque, attenuare, la recrudescenza del fenomeno;


VISTI


- L'art. 38 della Legge 142/90 e successiva. L.R. 48/91e s.m.i.;
- la legge 225/92, l'art. 108 del D.Lgs n. 112/98 e la L.R. n. 14/98, in materia di protezione civile; - la legge 21 novembre 2000, n. 353 "Legge quadro in materia di incendi boschivi";
- la legge regionale 6 aprile 1996, n. 16, relativa al "Riordino della legislazione in materia forestale e di tutela della vegetazione", modificata e integrata dalla L.R. 19 agosto 1999, n. 13, L.R. L8 dicembre 2000, n.26 e 14 aprile 2006,n. 14;
- l'Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n.3606/2007;
- gli art. 449 e 650 C.P.;
- l'art. 13 del D.lgs. n. 205/2010 che ha riscritto l'art.185 del D.Lgs n.152/2006 disponendo al comma 1 lettera O che:"...paglia, sfalsi e potature, nonché altro materiale agricolo o forestale naturale non pericolosi...", se non utilizzati in agricoltura, nella selvicoltura o per la produzione di energia mediante processi o metodi che non danneggino l'ambiente nè mettano in pericolo la salute umana, devono essere considerati rifiuti e come tali devono essere trattati, configurando, pertanto, il reato di illecito smaltimento di rifiuti, sanzionato dall'art. 256 ci del sopracitato D.lgs 152/2006, la combustione sul campo dei residui vegetali;
- il Piano Comunale per gli incendi d'interfaccia adottato con Determinazione Sindacale n. 484 del 29/05/2008, in corso di aggiornamento;
- il Piano delle emergenze di protezione civile approvato dalla Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n.23 del 08/08/2013, in corso di aggiornamento;

-l'art.14, c.8 lettera b) del Decreto Legge 24 gugno 2014 n.91 convertito con modificazioni dalla L.116/2014 che testualmente recita: Al decreto legislativo n. 152 del 2006 e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche:
b) all'articolo 256-bis dopo il comma 6, e'aggiunto il seguente:
<6-bis. Le disposizioni del presente articolo e dell'articolo 256 non si applicano al materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco nel caso di combustione in loco delle stesse. Di tale materiale è consentita la combustione in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro nelle aree, periodi e orari individuati con apposita ordinanza del Sindaco competente per territorio. Nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarati dalle Regioni, la combustione di residui vegetali agricoli e forestali e' sempre vietata.>
- la nota prefettizia n.40203 del 24/4/2015, avente per oggetto: "lotta agli incendi boschivi anno 2015. Ordinanze comunali pulizia terreni incolti";
- il D.Lgs n.267/2000:


ORDINA


A) I proprietari e/o possessori a qualsiasi titolo, di aree libere, all'interno e/o all'esterno del centro abitato, di terreni boschivi, agricoli e non, di provvedere entro il 31 maggio 2018, al diserbo ed alla pulizia dell'area posseduta da qualsiasi materiale o rifiuto infiammabile e, comunque, alla rimozione di ogni elemento e condizione che rappresentino pericolo per l'igiene e la pubblica incolumità;
B) I proprietari e/o possessori di cui alla lettera A) sono tenuti, entro lo stesso termine del 31 maggio 2018, a realizzare lungo i confini con strade, sentieri ed edifici, adeguate piste tagliafuoco di larghezza non inferiore a mt 5,00;
C) Ogni cittadino, anche turista o gitante, deve attenersi alle prescrizioni su esposte e collaborare nelle attività di segnalazione ed intervento;
D) Chiunque, trovandosi in presenza di un incendio boschivo e di vegetazione che minaccia abitazioni, deve darne immediato avviso tramite il 1515 al Corpo Forestale della Regione Siciliana o tramite il 115 ai Vigili del Fuoco;
E) Le attività di prevenzione incendi di cui alla lettera A), non dovranno comportare l'alterazione del suolo, consentita minimamente solo nel caso di formazione di fasce tagliafuoco;
F) Gli Enti interessati (ANAS, Provincia Regionale oggi Città Metropolitana di Palermo, Enel, Telecom, Consorzio di Bonifica PA2), entro il 31 maggio 2018, devono provvedere al decespugliamcnto e alla rimozione di vegetazione erbacea e/o arbustiva e di eventuali rifiuti presenti lungo i cigli e le scarpate stradali nonché lungo i sentieri di accesso ad aree protette, nel rispetto delle norme vigenti, compreso il Codice della Strada;
G) Tutti i soggetti sopra indicati dovranno mantenere le condizioni di sicurezza realizzate a norma della presente ordinanza, fino al 31/10/2018;
H) Fino al 30 ottobre 2018, stante l'elevato rischio di incendi boschivi, in tutto il territorio comunale è assolutamente vietato:
· far brillare mine o usare esplosivi, in assenza di apposite autoizzazioni, licenze, nulla osta rilasciate dalle competenti Autorità;
· abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari o sigarette e qualunque altro materiale acceso o allo stato di brace o che, in ogni caso, possa innescare o propagare il fuoco;
· ai conducenti di veicoli dotati di marmitte catalitiche, fermare il mezzo a caldo al di sopra di sterpi, materiale vegetale seccaginoso o, comunque, soggetto ad infiammarsi per le temperature elevate;
· all'interno delle aree boscate e campestri, usare apparecchi a fiamma o elettrici, per tagliaremetalli nonché usare strumenti che producano faville o braci;
· compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendi;
I) Sono sempre vietate le manifestazioni pirotecniche nei luoghi in cui la presenza o la vicinanza prossima di materiale vegetale secco o di altro materiale comunque infiammabile, possa determinare l'innesco e lo sviluppo di incendi.

J) E' consentita la combustione in loco di materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco, soltanto in presenza di tutte le seguenti condizioni:
· l'attività di combustione è consentita nel periodo che va dal mese di novembre al mese di aprile di ogni anno, durante le ore antimeridiane, dall'alba fino alle ore 10,00;
· il quantitativo massimo giornaliero del materiale agricolo da bruciare, non deve superare i 3 mt steri per ettaro, e la é combustione è consentita in piccoli cumuli, occupanti ciascuno un'area non superiore a mq 1 (uno);
K) Per tutto quanto non disciplinato dalla presente ordinanza, si rimanda alle disposizioni del regolamento comunale per la prevenzione e lotta agli incendi adottato con deliberazione del Commissario straordinario con le Funzioni del Consiglio Comunale n.19 del 02/08/2007, ove non in contrasto con le disposizioni di legge vigenti


AVVERTE


Che, trascorso inutilmente il termine assegnato e in ogni altro caso di violazione della presente ordinanza - fermo restando quanto espressamente previsto dalla normativa penale in materia — ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 ad € 500,00,
1. Che in caso di omessa adozione delle prescritte misure, si procederà all'esecuzione d'ufficio in danno e al conseguente recupero delle somme anticipate da questa Amministrazione;
2. Che restano salvi gli eventuali ed ulteriori adempimenti che si dovessero rendere necessari.


DISPONE


Che la presente Ordinanza venga:
> pubblicata all'Albo Pretorio onlinc del Comune;
> inserita nel sito internet del Comune;
> affissa nelle strade più frequentate del territorio comunale;
notificata al responsabile del servizio Polizia Municipale, al Comandante della locale stazione del Carabinieri, nonché al Corpo Forestale — Distaccamento di Polizzi Generosa
affinché vigilino sull'esecuzione della stessa e accettino eventuali
trasgressioni/inadempimenti ;
> notificata al Responsabile dell'Ufficio Protezione Civile, per la predisposizione degli atti necessari all'eventuale esecuzione in danno ed al recupero delle somme anticipate, (carico degli inadempienti

Con la presente si comunica che a parziale rettifica degli avvisi trasmessi con nota prot.4247 del 07/06/2018 e 4335 del 12.06.2018 relativi al progetto di cui in oggetto, la presentazione delle istanze viene prorogata al 29.06.2018.


Con la presente si comunica che a parziale rettifica dell'avviso trasmesso con nota prot.4247 del 07/06/2018 relativo al progetto di cui in oggetto, il periodo di svolgimento sarà la prima settimana dal 08.07.2018 al 14.07.2018 la seconda settimana dal 15.07.2018 al 21.07.2018


AVVISO
Nell'ambito del Piano di Zona 2013/2015 del distretto Socio Sanitario n. 35 si realizzerà a Bompietro, l'azione n. 11 " Summer Sport e Re Creation Camp
Il progetto, rivolto ai minori di età tra i 6 e i 14 anni si propone come obiettivo formativo principale la coesione sociale ed educazione ad uno stile di Vita corretto attraverso principalmente lo sport, attività ludiche e culturali.
La partecipazione, alla Vacanza del Summer Sport e ReCreation Camp, e totalmente gratuita e non comporta spese -di iscrizioni.
Ente gestore : Associazione " La Culla di Alice", con sede legale a Palermo. Sede delle attività: Bompietro presso la scuola elementare . •
Periodo: sono previsti due turni settimanali I° dal 01/07/2018 al 07/07/2018 110 dai 08/07/2018 a 14/07/2018;
Attività:. sport, laboratori artistico-culturali, ludiche, escursioni, educazione . alimentare, don promozione della dieta mediterranea. [...]

BANDO DI GARA
PROCEDURA APERTA
Lavori di “Rifunzionalizzazione ad uso pubblico dell'ex Chiesa Santa Maria degli Angeli distinta al
N.C.E.U. Al M.U. 670 sub 1 e 2”
CUP H34H05000020002 – CIG 046758682A -CODICE CARONTE SI_1_16755

Al fine di promuovere nuove realtà imprenditoriali nel territorio madonita, EXMA e MALL lanciano una Open Call per l'accesso ad un percorso di accelerazione della durata di sei mesi. Il bando si rivolge a singoli o team che intendano sviluppare progetti innovativi nell'ambito dei settori dell'agroalimentare, della valorizzazione dell'identità territoriale madonita, delle gestione sostenibile e rinnovabile delle risorse energetiche, e che vogliano accedere al percorso di accelerazione offerto da EXMA.
Saranno selezionati 10 team di innovatori e/o startup ai quali accederanno al programma di supporto per un valore equivalente a 5.000 Euro. EXMA sfida la città, considerata il luogo elettivo per la
realizzazione di piattaforme rivolte a creativi ed innovatori. Una sfida che è anche relazione e dialogo, grazie al rapporto organico con altri hub e incubatori gestiti dai partner di EXMA: la
Fabbrica del Consorzio ARCA, l'incubatore tecnologico attivo nel parco universitario di Palermo e Cre.Zi Plus, il community hub dei Cantieri Culturali alla Zisa.
La domanda deve essere inviata entro e non oltre 31 agosto 2018, online collegandosi al sito:
http://www.exmaofficinecreative.it/call-in-exma/

N.B:In allegato il bando di che trattasi

Il bonus investimenti Sud 2018 spetta ai soggetti titolari di reddito di impresa che effettuano investimenti in beni strumentali da destinare alle aree produttive con sede in una delle seguenti regioni del Mezzogiorno: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.
Pertanto, possono accedere al bonus investimenti Sud ed ottenere il credito di imposta per l'acquisto nuovi beni strumentali, le imprese di qualsiasi natura giuridica e dimensione, a prescindere dal settore economico e dal regime contabile adottato, fatta eccezione del settore: industria siderurgica, carbonifera, costruzione navale, fibre sintetiche, trasporti e delle relative infrastrutture, produzione e distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, settori creditizio, finanziario e assicurativo e alle imprese in difficoltà.
Ricordiamo inoltre che i beni strumentali nuovi acquistati con il bonus investimenti Sud 2018, devono essere destinati a strutture produttive nelle regioni del Mezzogiorno....

Gentilissimi,
facendo seguito a quanto comunicatovi con la nostra nota Prot. 2605 del 14 maggio u.s., con la presente vi informiamo che i termini per la presentazione della domanda da parte dei soggetti destinatari, decorrerà a partire dall’11 giugno p.v. e dovrà avvenire esclusivamente tramite la piattaforma al seguente indirizzo tirocini.ciapiweb.org

Al fine di mettervi nelle condizioni di poter contribuire a facilitare le modalità di presentazione delle istanze di partecipazione, in uno alla presente si trasmette l’allegato 5 – Schema di domanda di partecipazione dei destinatari.

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA – IMU TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI – TASI ANNO 2018
IL RESPONSABILE AREA ECONOMICO FINANZIARIA FUNZIONARIO RESPONSABILE IMU-TASI

Affidamento della fornitura di materiale occorrente per igiene e pulizia immobili comunali, adibiti ad uffici e locali di pertinenza. R.d.O. n. 1852731su acquistinretepa.it -

SI AVVISA
la cittadinanza che dal giorno 18 giugno 2018 il calendario di RACCOLTA RIFIUTI URBANI subirà le seguenti variazioni:

 

 

  Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Umido x   x   x  
Carta Cartone   x        
Plastica       x    
Vetro Lattine     x      
Indifferenziato           x

 

 

Calendario Raccolta
Lunedì: Umido
Martedì: Carta e Cartone
Mercoledì: Umido – Vetro e Lattine
Giovedì: Plastica
Venerdì: Umido
Sabato: Indifferenziato
Si raccomanda il rispetto del calendario summenzionato al fine di garantire la regolarità e correttezza del servizio ed evitare in tal modo di incorrere in eventuali sanzioni.
Dalla Residenza Municipale, lì 31.05.2018

Il Sindaco

Procedura negoziata, ai sensi dell'articolo 36, comma 2, del D. Lgs. 50/2016, per l'affidamento del servizio relativo alla pubblicazione degli avvisi ante e post gara sui quotidiani nazionale e locale, ai sensi dell'art. 73, comma 4, del D.Lgs. 50/2016 e dell'articolo 3, comma 1 lettera a) del decreto del M.I.T. del 2.12.2016, per l'appalto dei Lavori di "Rifunzionalizzazione ad uso pubblico dell'ex Chiesa Santa Maria degli Angeli distinta al N.C.E.U. Al M.U. 670 sub 1 e 2"