Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

Per il Cittadino

Il Servizio Idrico Integrato è costituito dall’insieme dei servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue.

Il servizio, che è gestito direttamente dal Comune di Polizzi Generosa, investe tutte le attività tecniche e amministrative relative alla distribuzione dell’acqua potabile (nuovi allacci, disdetta dei contratti, subentri, volture delle utenze idriche, controllo contatori idrometrici, rilevazione dei consumi, fatturazione, etc.) e al servizio fognario e di depurazione.

 

Regolamenti:

Moduli:

Si avvisa la cittadinanza che sarà possibile effettuare il conferimento di RAEE apparecchiature elettriche ed elettroniche di qualsiasi genere
(televisori, computer, monitor, stampanti, sistemi audio, lampade, neon, elettrodomestici grandi e piccoli come lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie, asciugacapelli, tostapane, forni elettrici ed a microonde, condizionatori,
telefonini, ecc.) il 20 MARZO dalle ore 07.30 alle ore 11.30 presso Via S. Pietro spazio di fronte l'isola ecologica.
Il conferimento è a TITOLO GRATUITO

ORARI DI APERTURA DEL CIMITERO COMUNALE “SAN GUGLIELMO”
L'Amministrazione Comunale informa che, con Ordinanza Sindacale n. 26 del 03 Maggio 2018, è  disposto un nuovo orario di apertura del Cimitero Comunale “ San Guglielmo”.

 

PERIODO INVERNALE (dal 1 Ottobre al 31 Marzo)
Da martedì a sabato: ore 8:30 – 12:30 ; ore 14:30 – 16,30
DOMENICA: ore 7:00 – 13:00

 

PERIODO ESTIVO (dal 1 Aprile al 30 Settembre)
Da martedì a sabato: ore 9:00 – 12:30 ; ore 14:30 – 17,00
DOMENICA: ore 7:00 – 13:00

 

Il cimitero rimane chiuso nei seguenti giorni festivi:
1° Gennaio, Lunedì dell'Angelo, Ferragosto, Natale, Festa Patronale di San Gandolfo, (tranne che
vengano celebrati funerali).


L'orario per lo svolgimento di tumulazione e inumazione avverrà anche nei giorni di chiusura al pubblico e comunque entro le ore 16,00 nel periodo invernale (1 ottobre - 31 marzo) ed entro le ore 17,00 nel periodo estivo ( 1 aprile – 30 settembre).
Qualora i funerali dovessero protrarsi oltre gli orari sopra indicati, la salma verrà depositata nell'apposito locale e l'inumazione e/o tumulazione verrà posticipata al giorno successivo negli orari di apertura.

 

Orari di apertura e chiusura del cimitero comunale "San Guglielmo". Disciplina dell'orario di ricevimento delle salme ed urne cinerarie

 

 

Pubblicazione atti per estratto del Consorzio Madonita per la Legalità e lo Sviluppo


In questa sezione sono pubblicati gli atti amministrativi per estratto del Consorzio Madonita per la Legalità e lo Sviluppo

 

Consulta gli estratti

 

Protocollo d’intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale tra la prefettura di Palermo e il comune di Polizzi Generosa

 

Leggi il protocollo

BONUS CULTURA 2016


Bonus di € 500,00 per chi compie 18 anni nel 2016


L’Amministrazione Comunale comunica che è stato pubblicato l’avviso per accedere al Bonus Cultura per chi compie 18 anni nel corso dell’anno 2016.
Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, al fine di promuovere la cultura, ha avviato l’iniziativa Bonus Cultura. Il Bonus Cultura è un “buono spesa” dell’importo di € 500,00 da spendere nel corso dell’anno 2017 per cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza.


Destinatari 


L’iniziativa è rivolta a tutti i ragazzi che compiono 18 anni nel corso dell’anno 2016.


Come funziona


I ragazzi interessati devo registrarsi entro il 31 gennaio 2017 sul portale 18app raggiungibile attraverso il seguente link https://www.18app.italia.it La registrazione va eseguita dopo aver compiuto i 18 anni.


Sul sito in oggetto si trovano tutte le istruzioni per poter eseguire la registrazione, generare i buoni acquisto e l’elenco completo degli esercenti fisici e virtuali con i quali è possibile usufruire dell’iniziativa.


Presentazione domande 


Le domande di iscrizione vanno presentate entro il 31 gennaio 2017, mentre il bonus va utilizzato entro il 31 dicembre 2017.
Ulteriori dettagli possono essere prelevati dal seguente sito istituzionale:


https://www.18app.italia.it

Pubblicato sul sito del PSR Sicilia 2014-2020 il bando e le Disposizioni attuative della Sottomisura 4.3 “Sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della selvicoltura” Azione 1 – viabilità interaziendale e strade rurali per l’accesso ai terreni agricoli e forestali."

 

La realizzazione di tale misura promuove interventi di miglioramento dell’accesso ai terreni agricoli, mediante la costruzione o il miglioramento di strade di accesso. Le infrastrutture stradali previste dalla sottomisura 3 azione 1 dovranno mirare a sostenere lo sviluppo, l’ammodernamento e l’adeguamento dell'agricoltura e della selvicoltura attraverso il potenziamento delle infrastrutture viarie a servizio di una pluralità di aziende, mediante l’utilizzazione di soluzioni progettuali atte a minimizzare gli impatti negativi sull’ambiente e sul paesaggio.

 

Beneficiari

 

Sono ammessi ad usufruire del regime di aiuti:


- Gli agricoltori e/o i silvicoltori associati che al momento della presentazione della domanda siano costituiti giuridicamente nei modi di legge in associazione con apposito atto, da cui si evince che fra gli scopi sociali connessi all’attività agricola/silvicola dei soci vi siano quelli della costruzione, ammodernamento, ristrutturazione e recupero, manutenzione di strade interaziendali agro-silvo-pastorali, pena l’inammissibilità della domanda.
- Gli enti pubblici, i comuni anche consorziati tra di loro e l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea.
Per la realizzazione delle opere oggetto del bando, per il quale è prevista una dotazione finanziaria di 34 milioni di euro, è previsto:
-per gli agricoltori associati un aiuto in conto capitale nella misura massima, sulla spesa ritenuta ammissibile, del 90%;
-per gli Enti Pubblici un aiuto in conto capitale pari al 100% sulla spesa ritenuta ammissibile.


Le domande di partecipazione al bando, potranno essere caricate sul SIAN a partire dal 1/11/2016 e sino al 20/12/2016

 

Allegati:

 

Modulistica ed autocertificazioni

Servizio di Autocertificazione Informatica

GUIDA

Con l'entrata in vigore del D.P.R. 28 dicembre 2000 n° 445, è iniziato nel nostro Paese, un importante processo di "sburocratizzazione" e semplificazione amministrativa per riformare la Pubblica Amministrazione e renderla più efficace e trasparente.

Cos'è l'Autocertificazione

Consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall'interessato. La firma non deve essere più autenticata. 

L'autocertificazione sostituisce i certificati senza che ci sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio. La pubblica amministrazione ha l'obbligo di accettarle, riservandosi la possibilità di controllo e verifica in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto. 
Vi sono pochi casi, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in cui devono essere esibiti i tradizionali certificati: pratiche per contrarre matrimonio, rapporti con l'autorità giudiziaria, atti da trasmettere all'estero.

Le dichiarazioni che si possono autocertificare

Si possono "autocertificare":


A) Con dichiarazioni sostitutive di certificazioni:

  • la data e il luogo di nascita
  • la residenza
  • la cittadinanza
  • il godimento dei diritti politici
  • lo stato civile (celibe/nubile, coniugato/a, vedovo/a, divorziato/a)
  • lo stato di famiglia
  • l'esistenza in vita
  • la nascita del figlio
  • il decesso del coniuge, dell'ascendente o del discendente
  • la posizione agli effetti degli obblighi militari
  • l'iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione
  • titolo di studio o qualifica professionale posseduta; esami sostenuti; titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualifica tecnica
  • situazione reddituale ed economica, anche ai finidella concessionedi benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare del tributo assolto; possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente all'interessato.
  • stato di disoccupazione; qualità di pensionato e categoria di pensione; qualità di studente o di casalinga
  • qualifica di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
  • iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
  • tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ecc.
  • di non aver riportato condanne penali
  • tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri di stato civileLe dichiarazioni di cui sopra non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale.

B) Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà
* Tutti gli stati, fatti a qualità personali non autocertificabili (non ricompresi alla lettera "A" precedentemente descritta) possono essere comprovati dall'interessato, a titolo definitivo, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
Si possono ad esempio dichiarare: chi sono gli eredi; la situazione di famiglia originaria; la proprietà di un immobile, ecc.
La dichiarazione che il dichiarante rende nel proprio interesse può riguardare anche stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.
La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, non può contenere manifestazioni di volontà (impegni, rinunce, accettazioni, procure) e deleghe configuranti una procura.
Qualora risulti necessario controllare la veridicità delle dichiarazioni nel caso in cui gli stati, i fatti e le qualità personali dichiarati siano certificabili o accertabili da parte della pubblica amministrazione, l'amministrazione procedente entro quindici giorni richiede direttamente la documentazione all'amministrazione competente.
In questo caso, per accelerare il procedimento, l'interessato può trasmettere, anche attraverso strumenti informatici o telematici, copia fotostatica, non autenticata, dei certificati in cui sia già in possesso.Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale quando siano contestuali ad una istanza.
In questo caso l'interessato deve presentare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà:
a) unitamente alla copia non autenticata di un documento di riconoscimento (nel caso di invio per posta o per via telematica);
b) firmarla in presenza del dipendente addetto a riceverla (nel caso di presentazione diretta)

Non sono sostituibili con l'autocertificazione i sottoelencati documenti:

  • certificati medici, sanitari, veterinari
  • certificati di origine e conformità alle norme comunitarie
  • brevetti e marchi

Dov'è utilizzabile

L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di notorietà sono utilizzabili solo nei rapporti con le amministrazioni pubbliche intendendo tutte le Amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni universitarie, le aziende e le amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le regioni, province, comuni e comunità montane, I.A.C.P., camere di commercio e qualsiasi altro ente di diritto pubblico (compresi gli enti pubblici economici).

Sono inoltre utilizzabili nei rapporti con imprese esercenti servizi di pubblica necessità e di pubblica utilità (Poste, ENEL, Telecom, Aziende del Gas, ecc.).
L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non possono essere utilizzate nei rapporti fra privati o con l'autorità giudiziaria nello svolgimento di funzioni giurisdizionali.

Come funziona

Per avvalersi dell'autocertificazione direttamente agli sportelli degli uffici pubblici, è necessario prioritariamente preoccuparsi di compilare il modulo previsto che non è soggetto ad alcuna autenticazione, per quanto concerne le dichiarazioni sostitutive di certificazioni (autocertificazioni).

Per quanto riguarda la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, occorre l'autentica della sottoscrione (firma) solo quando non sia contestuale ad una istanza.
L'autentica della sottosrizione avviene previa identificazione del dichiarante da parte del pubblico ufficiale autenticante.
L'accertamento dell'identità personale del dichiarante può avvenire in uno dei seguenti modi:
a)conoscenza diretta da parte del pubblico ufficiale;
b)testimonianza di due idonei fidefacienti conosciuti dal pubblico ufficiale;
c)esibizione di un valido documento di identità personale, munito di fotografia, rilasciato da una pubblica autorità.

Dichiarazioni non veritiere

Attenzione a non effettuare dichiarazioni non veritiere.
L'amministrazione pubblica, può provvedere d'ufficio ad accertare la veridicità di quanto dichiarato dal cittadino.
E' evidente che le norme, semplificando l'azione amministrativa, vogliono anche creare fra Pubblica Amministrazione e cittadino, rapporti di fiduciosa collaborazione.
Il rilascio di dichiarazioni non veritiere è, d'altra parte, punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

Elenco moduli:

 

InizioIndietro123AvantiFine
Pagina 1 di 3