Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

Vi comunichiamo che in data 24 aprile è stato firmato il decreto in corso di registrazione alla Corte dei conti che mette a disposizione 120 milioni di euro a valere sul POI "Energie rinnovabili ed efficienza energetica- FESR 2007/2013, destinati alle imprese di qualsiasi dimensione con unità produttive localizzate nei territori delle regioni Calabria, Campania. Puglia e Sicilia che vogliono realizzare investimenti nel settore dell'efficienza energetica. Leggi l'Avviso

Pubblichiamo di seguito i programmi amministrativi che i quattro candidati alla carica di Sindaco sottopongono all'attenzione degli elettori:

 

Lista n. 1 - Programma Amm.vo Marabeti
Lista n. 2 - Programma Amm.vo Albanese
Lista n. 3 - Programma Amm.vo Quattrocchi
Lista n. 4 - Programma Amm.vo Lo Verde

Modello di domanda da presentare per essere inclusi nell'albo degli scrutatori per le prossime consultazioni amministrative. La domanda, scaricabile e stampabile, va presentata presso l'ufficio elettorale comunale tra il 7 ed il 12 maggio. Scarica il modello

ORDINANZA
del Presidente della Commissione Straordinaria
con i poteri del Sindaco
Oggetto: PREVENZIONE INCENDI E PULIZIA FONDI INCOLTI ANNO 2015
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
(Quale autorità comunale di Protezione Civile ai sensi dell'art. 15 della Legge 24/02/92 n. 225)
CONSIDERATO
 Che il territorio comunale, durante la stagione estiva, a causa delle elevate temperature
climatiche, è fortemente esposto al rischio di innesco e propagazione di incendi che possono
svilupparsi nelle aree incolte o abbandonate, infestate da sterpi ed arbusti, con suscettività ad
estendersi in attigue aree boscate, cespugliate o arborate, od anche su terreni normalmente
coltivati, nonché in eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all'interno o in
prossimità delle predette aree;
 Che la verificazione di incendi, oltre a causare danni alle cose e all'ambiente, rappresenta un
pregiudizio per la salute e l'incolumità pubblica e privata;
RITENUTO
 Che in vista dell'approssimarsi di tale stagione, è necessario predisporre per tempo misure atte a
prevenire l'insorgere e il diffondersi di incendi e ad evitare o, comunque, attenuare, la
recrudescenza del fenomeno;
VISTI
- l'art. 38 della Legge 142/90 e successiva L.R. 48/91 e s.m.i.;
- la legge 225/92, l'art. 108 del D.Lgs n. 112/98 e la legge regionale L.R. n. 14/98, in materia di
protezione civile;
- la legge 21 novembre 2000, n. 353 "Legge quadro in materia di incendi boschivi";
- la legge regionale 6 aprile 1996, n. 16, relativa al "Riordino della legislazione in materia forestale
e di tutela della vegetazione", modificata e integrata dalle legge regionali 19 agosto 1999, n. 13, 18
dicembre 2000, n. 26 e 14 aprile 2006, n. 14;
- l'Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 3606/2007;
- gli art. 449 e 650 C.P.;
- l'art. 13 del D.lgs. n. 205/2010 che ha riscritto l'art.185 del D.Lgs n.152/2006 disponendo al
comma 1 lettera f) che:"...paglia, sfalci e potature, nonché altro materiale agricolo o forestale
naturale non pericolosi...", se non utilizzati in agricoltura, nella selvicoltura o per la produzione di
energia mediante processi o metodi che non danneggino l'ambiente nè mettano in pericolo la salute
umana, devono essere considerati rifiuti e come tali devono essere trattati, configurando, pertanto, il
reato di illecito smaltimento di rifiuti, sanzionato dall'art. 256 c.1 del sopracitato D.lgs 152/2006, la
combustione sul campo dei residui vegetali;
- il Piano Comunale per gli incendi d'interfaccia adottato con Determinazione Sindacale n. 484 del
29/05/2008, in corso di aggiornamento
- il Piano delle emergenze di protezione civile approvato dalla Commissione Straordinaria con i
poteri del Consiglio Comunale n.23 del 08/08/2013,
-l'art.14, c.8 lettera b) del Decreto Legge 24 giugno 2014 n.91 convertito con modificazioni dalla
L.116/2014 che testualmente recita: Al decreto legislativo n. 152 del 2006 e successive
modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:
b) all'articolo 256-bis dopo il comma 6, e' aggiunto il seguente:
«6-bis. Le disposizioni del presente articolo e dell'articolo 256 non si applicano al materiale
agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco nel caso di combustione in
loco delle stesse. Di tale materiale e' consentita la combustione in piccoli cumuli e in quantita'
giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro nelle aree, periodi e orari individuati con
apposita ordinanza del Sindaco competente per territorio. Nei periodi di massimo rischio per gli
incendi boschivi, dichiarati dalle Regioni, la combustione di residui vegetali agricoli e forestali e'
sempre vietata.».
- la nota prefettizia n.40203 del 24/4/2015, avente per oggetto: "lotta agli incendi boschivi anno
2015. Ordinanze comunali pulizia terreni incolti";
- il D.Lgs n. 267/2000;
ORDINA
A) I proprietari e possessori a qualsiasi titolo, di aree libere, all'interno e/o all'esterno del centro
abitato, di terreni boschivi, agricoli e non, di provvedere entro il 31 maggio 2015, al diserbo ed alla
pulizia dell'area posseduta da qualsiasi materiale o rifiuto infiammabile e, comunque, alla
rimozione di ogni elemento e condizione che rappresentino pericolo per l'igiene e la pubblica
incolumità;
B) I proprietari e possessori di cui alla lettera A) sono tenuti, entro lo stesso termine del 31 maggio
2015, a realizzare lungo i confini con strade, sentieri ed edifici, adeguate piste tagliafuoco di
larghezza non inferiore a mt 5,00;
C) Ogni cittadino, anche turista o gitante, deve attenersi alle prescrizioni su esposte e collaborare
nelle attività di segnalazione ed intervento;
D) Chiunque, trovandosi in presenza di un incendio boschivo e di vegetazione che minaccia
abitazioni, deve darne immediato avviso tramite il 1515 al Corpo Forestale della Regione
Siciliana o tramite il 115 ai Vigili del Fuoco;
E) Le attività di prevenzione incendi di cui alla lettera A), non dovranno comportare l'alterazione
del suolo, consentita minimamente solo nel caso di formazione di fasce tagliafuoco;
F) Gli Enti interessati (ANAS, Provincia Regionale oggi Libero Consorzio di Palermo , Enel,
Telecom, Consorzio di Bonifica PA2), entro il 31 maggio 2015, devono provvedere al
decespugliamento e alla rimozione di vegetazione erbacea e/o arbustiva e di eventuali rifiuti
presenti lungo i cigli e le scarpate stradali nonché lungo i sentieri di accesso ad aree protette, nel
rispetto delle norme vigenti, compreso il Codice della Strada;
G) Tutti i soggetti sopra indicati dovranno mantenere le condizioni di sicurezza realizzate a norma
della presente ordinanza, fino al 31/10/2015;
H) Fino al 31 ottobre 2015, stante l'elevato rischio di incendi boschivi, in tutto il territorio
comunale è assolutamente vietato:
 far brillare mine o usare esplosivi, in assenza di apposite autorizzazioni, licenze, nulla osta
rilasciate dalle competenti Autorità;
 abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari o sigarette e qualunque altro materiale acceso o allo
stato di brace o che, in ogni caso, possa innescare o propagare il fuoco;
 ai conducenti di veicoli dotati di marmitte catalitiche, fermare il mezzo a caldo al di sopra di
sterpi, materiale vegetale seccaginoso o, comunque, soggetto ad infiammarsi per le temperature
elevate;
 all'interno delle aree boscate e campestri, usare apparecchi a fiamma o elettrici, per tagliare
metalli nonché usare strumenti che producano faville o braci;
 compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendi;
I) Sono sempre vietate le manifestazioni pirotecniche nei luoghi in cui la presenza o la vicinanza
prossima di materiale vegetale secco o di altro materiale comunque infiammabile, possa
determinare l'innesco e lo sviluppo di incendi.
J) E' consentita la combustione in loco di materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature
o ripuliture in loco, soltanto in presenza di tutte le seguenti condizioni:
 l'attività di combustione è consentita nel periodo che va dal mese di novembre al mese di
aprile di ogni anno, durante le ore antimeridiane, dall'alba fino alle ore 10,00;
 il quantitativo massimo giornaliero del materiale agricolo da bruciare, non deve superare i 3
mt steri per ettaro, e la combustione è consentita in piccoli cumuli, occupanti ciascuno
un'area non superiore a mq 1 (uno);
K) Per tutto quanto non disciplinato dalla presente ordinanza, si rimanda alle disposizioni del
regolamento comunale per la prevenzione e lotta agli incendi adottato con deliberazione del
Commissario straordinario con le Funzioni del Consiglio Comunale n.19 del 02/08/2007, ove non in
contrasto con le disposizioni di legge vigenti
AVVERTE
Che, trascorso inutilmente il termine assegnato e in ogni altro caso di violazione della presente
ordinanza – fermo restando quanto espressamente previsto dalla normativa penale in materia - ai
trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 ad € 500,00,
1. Che in caso di omessa adozione delle prescritte misure, si procederà all'esecuzione d'ufficio in
danno e al conseguente recupero delle somme anticipate da questa Amministrazione;
2. Che restano salvi gli eventuali ed ulteriori adempimenti che si dovessero rendere necessari.
DISPONE
Che la presente Ordinanza venga:
 pubblicata all'Albo Pretorio on-line del Comune;
 inserita nel sito internet del Comune;
 affissa nelle strade più frequentate del territorio comunale;
 notificata al responsabile del servizio Polizia Municipale e al Comandante della locale
stazione del Carabinieri, affinché vigilino sull'esecuzione della stessa e accertino eventuali
trasgressioni/inadempimenti;
 notificata al Responsabile dell'Ufficio Protezione Civile, per la predisposizione degli atti
necessari all'eventuale esecuzione in danno ed al recupero delle somme anticipate, a carico
degli inadempienti.
Dalla residenza municipale, 05/05/2015

Leggi l'ordinanza

L'UFFICIALE ELETTORALE
***********
Ai sensi degli art. 9 e 10 della legge 10 aprile 1951, n°287,e successive modifiche ed integrazioni (L. 27/12/1956 n°1441)
INVITA
tutti coloro che posseggono i requisiti a presentare domanda entro e non oltre il 31 luglio 2015, per chiedere l'inclusione nell'ALBO di coloro che possono assumere l'Ufficio di GIUDICE POPOLARE (biennio 2016/2017).
I requisiti previsti sono:


1. Cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;
2. Buona condotta morale;
3. Età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;
4. Licenza di scuola media di primo grado per i Giudici Popolari di Corte d'Assise;
5. Licenza di scuola media di secondo grado per i Giudici Popolari di Corte d'Assise d'Appello.


Non possono assumere le funzioni di Giudice Popolare:
1. I magistrati e i funzionari addetti all'ordine giudiziario;
2. Gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato;
3. I Ministri di culto e i religiosi di ogni ordine.


I moduli per la compilazione della domanda di inclusione possono essere ritirati presso l'Ufficio Elettorale Comunale.
Polizzi Generosa, lì 30/04/2015 Leggi l'Avviso

Si informa che ai sensi dell'art. 1, comma 1, del D.L. n. 1/2006, conv. con mod. dalla Legge n. 22/2006 e ss.mm.ii., "Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di cui all'articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore".

L'elettore interessato deve far pervenire entro lunedì 11 maggio 2015 all'Ufficio Elettorale di questo comune un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, con allegato documento di riconoscimento in corso di validità, corredata da copia della tessera elettorale e di idonea certificazione medica rilasciata dal medico all'uopo designato per tale attività dall'ASP 6 di Palermo. Leggi l'Avviso

Oggetto: Incoming buyer internazionali in Sicilia, 16-19 giugno 2015; coinvolgimento Aziende del Territorio.
L'ICE, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese, in collaborazione con ANCISicilia, organizza per il settore agroalimentare un incoming di operatori economici internazionali provenienti da Austria, Svizzera, Ungheria, Polonia, Svezia, Regno Unito, Francia, Germania, Belgio, USA e Giappone.
L'evento si svolgerà dal 16 al 19 giugno e prevede, oltre agli incontri tra i buyers esteri e le Aziende siciliane, anche una serie di appuntamenti sui temi dello sviluppo economico E della valorizzazione della produzione agro-alimentare in Sicilia.
Leggi l'Avviso

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA RENDE NOTO che coloro i quali intendano iscriversi nell'elenco delle persone idonee all'ufficio di scrutatore di
seggio elettorale ne possono fare richiesta mediante domanda da inoltrare dal 7 maggio al 12 maggio 2015 (tra il 24° e il 19° giorno precedente le elezioni) alla Commissione elettorale comunale.


Nella domanda i richiedenti, che devono precisare nome, cognome, residenza, luogo e data di nascita, devono attestare il possesso dei seguenti requisiti:
a) di essere iscritti nelle liste elettorali del Comune;
b) di essere in possesso del titolo di studio della scuola d'obbligo (il titolo di studio della scuola d'obbligo richiesto è in riferimento alla normativa vigente al momento del conseguimento del titolo stesso);
c) di non essere candidato all'elezioni e di non essere ascendente (nonno, genitore), discendente (figlio/a, nipote in linea diretta), parente o affine sino al secondo grado (fratello, sorella, suocero/a, genero, nuora, cognato/a) o coniuge (marito o moglie) di candidato.
La firma del dichiarante deve essere autenticata secondo le modalità previste dall'art. 21, comma 1, del D.P.R. n. 445/2000. Leggi l'Avviso

Con delibera della Commissione Straordinaria n 02 0610212014 è stato istituito il premio, riservato alle classi quinte della scuola primaria, alle classi terze della scuola secondaria di I° e alle classi quinte dell'Istituto Tecnico per Geometri, aventi sede nel territorio comunale, denominato "Il mio impegno per la legalità".
In data 15 aprile u.s. si è svolta la cerimonia di premiazione con l'assegnazione alle scuole dei premi, consistenti in materiale didattico.
I lavori degli studenti, che si sono proficuamente impegnati in tale attività riscontrando il plauso della Commissione Giudicatrice, presieduta dal Sostituto Procuratore Generale della Repubblica di Palermo, sono esposti al pubblico nel piano nobile del Palazzo Comunale fino al 15 giugno p.v. Leggi l'Avviso